Blog

Strudel di mele della Signora Licia

Questo è lo strudel fatto dalle donne di Fiume, è quindi il classico strudel di tradizione austro ungherese.

  E’ la ricetta di famiglia che mi è stata donata dalla mia carissima amica Daniela figlia della Sig.ra Licia.

 Una ricetta che ormai è entrata nel mio cuore, vissuta attraverso i racconti di Daniela che è riuscita a trasmettermi tante emozioni con le sue evocazioni ed i suoi ricordi.

 E’ Uno di quei piatti che porti nel tuo cuore ed ogni volta che lo rifai ti riporta a casa.

 

 Ingredienti per la pasta

300 gr di farina

2 uova

1 tuorlo

Sale un pizzico

70 gr di burro

E 70 gr  per spennellare la pasta.

Zucchero a velo qb

Ingredienti per il ripieno

10 mele a pasta soda e di misura media

100 gr di uvetta

150 gr di pinoli o mandorle pelate

200 gr di zucchero

 Qualche cucchiaino di cannella

Rhum per l’uvetta

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Preparazione:

fate una fontana con la farina sulla spianatoia, mettetevi il sale, il burro a pezzetti piccoli e le uova.

Mescolate velocemente prima con la forchetta e poi con le mani, aggiungendo circa 4 cucchiai di acqua tiepida.

Dovrete ottenere una pasta liscia e ben lavorata, piuttosto asciutta.

Lasciatela riposare coperta da un tovagliolo per 1 ora.  

Intanto preparate il ripieno: ammollate l’uvetta nel rhum.

Sbucciate le mele ed affettatele sottili, unite i pinoli, l’uvetta scolata e lo zucchero.

 Su un foglio di carta da forno stendete sottilissima (deve essere un velo) la pasta e spennellatela con il burro fuso, disponetevi le mele con gli altri ingredienti, lasciando tutt’intorno un bordo libero di circa 2 cm.

Arrotolate la pasta sulle mele, aiutandovi con la carta da forno, fino a formare un salame che chiuderete bene ed infine disponetelo sulla placca da forno.

Spennellatelo con il tuorlo battuto, punzecchiatelo con una forchetta e cuocetelo in forno a 250° per i primi 10 minuti poi terminate  a 225° finché  sarà ben colorito (circa 20 minuti, ma dipende dal proprio forno).

Quando si sarà raffreddato cospargetelo di zucchero a velo.

Biscotti integrali al miele

Sono biscotti molto gustosi, senza burro, senza zucchero, sono perfetti per una colazione sana e leggera o con una tisana pomeridiana. Facili da preparare e si conservano per tanti giorni.

Perfetti per chi come me segue una dieta ipocalorica.

 

Ingredienti

350 gr di farina integrale

160 ml miele di acacia

100 ml di olio evo

2 tuorlo

2 cucchiaini di lievito per dolce

4 gr di estratto di vaniglia in polvere.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione :

Mettete nella planetaria la farina integrale, il lievito per dolci, la vaniglia,

l’olio extravergine di oliva, il miele ed i tuorli, impastate con il gancio K fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Avvolgete l’impasto nella pellicola e mettetelo in frigo per 1 ora.

Trascorso il tempo, stendete l’impasto con il mattarello e ritagliate i vostri biscotti con le formine che preferite.

Cuocete in forno già caldo a 180° per 15 minuti o fino a quando non saranno dorati.

Prima di servirli fate freddare.

Filetti di rombo all’arancia

Questo piatto è davvero gustoso, profumato, a casa mia è uno dei secondi di pesce più apprezzati da me e mio figlio!

Una ricetta che ho imparato da una delle tante riviste di cucina che colleziono da anni, cambiando pesce ogni volta è una sorpresa.

Per 4 persone

8 filetti di rombo (500 gr in tutto)

200 ml di succo di arancia

Farina 00 qb

80 gr di burro

Erba cipollina qb

Sale qb

Pepe qb

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Sciacquate i filetti di rombo, asciugateli tamponandoli con carta assorbente da cucina, infarinateli.

 In una padella sciogliete metà del burro e fate rosolare i filetti di pesce per qualche minuto su entrambi i lati, salate.

Togliete i filetti e teneteli in caldo.

Lavorate il burro rimasto e accorpatevi un cucchiaio di farina, unitelo al fondo di cottura insieme al succo di arancia e fate addensare la salsa a fuoco basso, sbattete con un la frusta per renderla cremosa ed omogenea, unite i filetti di pesce fateli insaporire.

 Servite cospargendo sui piatti erba cipollina fresca tagliuzzata e una macinata di pepe nero.

 

Involtini di salsiccia e ceci

La Verza è un ortaggio molto apprezzato a casa mia, io la cucino in tanti modi.

Il piatto di oggi è  robusto, molto saporito e goloso perfetto per le giornate fredde tipiche di questo periodo.

Ingredienti per 4 persone:

8 foglie di verza medie

400 gr di salsiccia di Norcia

300 gr di ceci in barattolo

200 ml di Besciamella pronta

200 gr di ricotta

50 gr di pecorino

40 ml di olio

3 cipolle rosse

1 spicchio di aglio

1 rametto di rosmarino

Sale qb

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Lavate le foglie di verza, sbollentatele, scolatele e tamponatele.

In una casseruola appassite per tre minuti la cipolla tagliata finemente con qualche cucchiaio di acqua e continuate aggiungendo la salsiccia sgranata e privata del budello, poi fate stufare per 5 minuti girando continuamente, ultimate sfumando col vino bianco.

Quando il vino è completamente sfumato, scolate il composto in una ciotola, raffreddate ed aggiungete la ricotta, salate se lo ritenete necessario.

In un tegamino fate dorare l’aglio con l’olio, versate i ceci scolati ed il rametto di rosmarino poi fateli insaporire ed aggiungete un mestolo di acqua calda infine cuocete per una decina di minuti.

Frullate i ceci.

Preparate la besciamella ma, se ritenete opportuno, usate quella giù pronta ed unitela alla crema di ceci.

Ungete una pirofila con l’olio rimasto e stendete sul fondo 4 cucchiai di condimento ai ceci.

Suddividete il ripieno per tutte le 8 foglie e formate gli involtini che adagerete sulla teglia, irrorate con la crema di ceci rimasta poi cospargete col pecorino ed una spolverata di pepe nero.

Infornate a 180° per 30 minuti e serviteli caldi.

Cotolette di finocchi al forno

E’ una ricetta vista sul web, me ne sono innamorata, ho apportato qualche modifica adeguandola alle mie necessità.

E’ un secondo piatto molto facile da preparare, leggero ma molto gustoso e soprattutto sano.

Il finocchio ha pochissime calorie, la cottura delle cotolette è fatta al forno tutto ciò contribuisce a rendere il tutto ancora più leggero.

Croccanti fuori e morbidose dentro.

Ingredienti per 4 persone:

3 finocchi

2 uova

100 gr di provola in fette

100 gr di prosciutto cotto

20 gr di parmigiano reggiano

Pangrattato qb

Olio qb

Sale qb

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Tagliate i finocchi a fette di 5 mm, non togliete la parte inferiore dell’ortaggio in modo che le varie foglie restino unite in una sola fetta.

Sbollentate le fette per 10 minuti, scolate delicatamente e mettete da parte.

Su ogni fetta di finocchio adagiate la provola ed il prosciutto, sovrapponete con un’altra fetta di finocchio ed infine passatela nell’uovo sbattuto e nel pangrattato che avrete miscelato con il parmigiano.

Adagiate le cotolette di finocchi su una teglia rivestita di carta forno e distribuite un filo di olio.

Cuocetele a 220° per 20 minuti.

Quando risulteranno dorate, sfornatele e servitele ben calde.

Cipolline in agrodolce

Spesso faccio una carrellata delle ricette che ho inserito nel blog, mi sono resa conto che la parte dei contorni è davvero scarna quindi sto cercando di rimediare e lo faccio iniziando  con uno dei contorni che amo di  più, Le cipolline in agrodolce, sono un   contorno  classico della tradizione, perfetto​ per secondi piatti di carne arrosto ma in verità io penso che siano  perfette per ogni occasione, spesso le servo nell’ antipasto, insieme ai salumi ed i formaggi, io le amo ancora tiepide ma sono buone anche  a temperatura ambiente.

Ingredienti per 4 persone:

Cipolline borettane 500 gr

Zucchero 50 gr

Aceto di vino bianco 1 bicchiere

Burro 20 gr

Olio evo 10 gr

Acqua calda un mestolo

Sale qb

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

In una padella antiaderente sciogliete il burro con olio evo e fate saltare le cipolline.

Continuate la cottura aggiungendo un mestolo di acqua calda,

coprite e lasciate cuocere per circa 10 minuti.

 Cospargete con lo zucchero e lasciate che si sciolga infine sfumate con l’aceto ed aggiustate di sale.

Continuate a cuocere fino a che il fondo di cottura non si è ben ridotto.

servitele ancora calde, tiepide o fredde insomma come più vi piace !!

Vellutata di ceci con gamberi

Amo le vellutate ed amo tutto ciò che il mare ci regala.

 Sono sempre alla ricerca di sapori nuovi, questa ricetta è per me un vero comfort food, appagante, un cucchiaio tira l’altro, può essere un ottimo apri pasto o un piatto unico.

Ingredienti per 2 persone

300 gr d ceci lessati

1 spicchio di aglio

10 gamberi rossi abbattuti

Timo limonato qb

Rosmarino qb

Zenzero qb

1 cucchiaino di concetrato di pomodoro

Peperoncino qb

Sale qb

Olio evo qb

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Procedimento:

staccate le teste ai gamberi, sgusciateli eliminate  il filetto nero sul dorso (l’intestino) ed irrorate con olio evo, aggiungete  un pizzico di zenzero e foglioline di timo limonato.

Fate un soffritto di aglio olio e peperoncino, aggiungete le teste dei gamberi, rosolate e sfumate con il vino bianco.

Aggiungete i ceci copriteli con acqua bollente, un cucchiaino di concentrato di pomodoro un po’ di rosmarino fresco ed il sale, cuocete per 30 minuti.

Togliete le teste dei gamberi, l’aglio, il peperoncino e frullate fino a creare una crema.

Passate a setaccio e rimettete sul fuoco la vellutata.

Servite la vellutata  ben calda ed  adagiatevi i gamberi marinati, ultimate con un giro di olio evo.

 

Occhi di Bue Innamorato

Credo che siano in assoluto, i biscotti più amati  da mio figlio.

Le fonti dicono che prendono il nome dalla loro forma tondeggiante che ricorda i paciosi  occhi di una mucca  i miei occhi di bue sono in versione innamorata  con gli occhi a forma di cuore .ahahahaha

Ingredienti per 12 biscotti

250gr di farina 00

150 gr di burro

100 gr di zucchero a velo

3 tuorli

Vaniglia in polvere

Zucchero a velo per la decorazione

 

Preparazione:

Mettete nella planetaria gli ingredienti e lavorate con il gancio K, fino ad ottenere un pasta omogenea. Avvolgete la pasta nella pellicola e fatela riposare in frigo per 1 ora. Trascorso il  tempo stendetela con il mattarello su una spianatoia appena infarinata fino ad uno spessore di 5 mm. Per coppare la pasta io ho usato i taglia  biscotti a forma di cuore.

Disponete i biscotti su due teglie foderate di carta forno, utilizzate il cuoricino  più piccolo e fate un foro centrale su metà delle sagome preparate. Cuocete i biscotti nel forno già caldo a 180° per circa 10-12 minuti o fino a leggera doratura. Sfornate e lasciate raffreddare.

Spolverizzate i cuori forati con lo zucchero a velo, spalmate di crema di nocciole o confettura (io ho usato quella di visciole) Gli occhi di bue.

si conservano per 5 giorni in una scatola di latta o coperti da una campana di vetro.

 

Plumcake alla rapa rossa mandorle e cioccolato bianco

Da tempo meditavo di usare la Rapa rossa per fare un dolce, l’occasione me l’ha data la mia amica Sara Guida e la sua rubrica settimanale su instagram “ la mia cucina di stagione”.

Ne è uscito fuori un dolce morbido e scioglievole, davvero una grande e bella sorpresa!

Mio figlio se ne è innamorato, ma ha conquistato tutti, famiglia ed amici!

  ingredienti per uno stampo da plumcake di 25 x 10

400 gr rape rosse lessate

200 gr di zucchero

200 gr di farina 00

170 gr olio di semi di arachidi

130 gr di cocce di cioccolato bianco

50 gr di farina di mandorle

3 uova

4 gr di vaniglia in polvere

1 bustina di lievito per dolci

1 pizzico di sale

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

frullate le rape lessate con metà dell’olio fino a creare un purè.

Montate le uova con lo zucchero, unite il purè di rape e continuate la lavorazione unendo le farine setacciate con il lievito, il sale e la vaniglia infine unite l’ultima parte di olio.

Terminate con l’aggiunta di gocce di cioccolato (precedentemente passate nella farina) e versate nello stampo imburrato ed infarinato quindi infornate a 180° per 45/50 minuti.

Fate sempre la prova dello stecchino, tenete presente comunque che è un dolce che rimane molto umido dentro.

Spolverate con zucchero a velo.

Orzotto con broccoli e zafferano

L’orzotto è un’ottima variante al risotto, semplice, cremoso, saporito ed in questo caso anche leggero, un piatto di stagione perfetto per il mio percorso light.

Ingredienti per 2 persone:

140 gr di orzo perlato

200 gr di broccolo siciliano

1 spicchio di aglio

Sale qb

Olio evo 20 gr

Zafferano mezza bustina

 

Preparazione:

Lavate e tagliate il broccolo e fatelo bollire in acqua salata.

In un tegame fate tostare a secco l’orzo insieme all’aglio, aggiungete il brodo dei broccoli e fate cuocere a fuoco medio. Aggiungete lo zafferano e a pochi minuti dal termine della cottura dell’orzo unite anche i broccoli, mescolate e mantecate con l’olio evo.

 L ’orzotto con i broccoli e lo zafferano è pronto per essere portato in tavola.