Blog

Torta alle albicocche

 

Un dolce facile da realizzare… perfetto per la colazione e la merenda!

Un modo goloso per far mangiare le albicocche ai vostri piccini.

Un dolce sofficissima e goloso!

 

 

Ingredienti per una tortiera tonda con fondo largo da 24 cm:

8 albicocche molto mature

200 g di zucchero semolato

180 g di farina 00

180 g di burro

40 g di mandorle tritate

4 uova medie

6 gr di lievito per dolci

1 cucchiaino di vaniglia bourbon in polvere

Zucchero a velo da spolverare

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

Preparazione:

Scaldate il forno a 160°C ventilato.

Imburrate e spolverate con la farina uno stampo da 24 cm di diametro.

Lavate, asciugate e dividete a metà le albicocche poi eliminate i noccioli.

Mettete le albicocche in una ciotola e aggiungete 40 g di zucchero semolato, mescolate bene e lasciate macerare mentre preparate l’impasto.

Sbattete il burro con lo zucchero rimanente fino a ottenere un composto chiaro e soffice, unite le uova e la vaniglia.

Aggiungete la farina e le mandorle tritate facendo attenzione a non lavorare troppo il composto infine versate l’impasto nello stampo preparato.

Disponete le albicocche con la parte tagliata rivolta verso l’alto sopra l’impasto, adagiatele leggermente dentro.

Se sul fondo della ciotola rimane del succo zuccherato,  versatelo sulle albicocche.

Cuocete per 45-50 minuti fino a quando lo stecchino infilato al centro della torta esce pulito.

Lasciate raffreddare a temperatura ambiente, spolverizzate con zucchero a velo e servite.

La torta si conserva 3 gg sotto la campana di vetro.

 

GELATO ALLA FRAGOLA SENZA GELATIERA

 

Dopo il successo dello spumone alla fragola e del gelato ricotta e miele oggi arrivo con il gelato di fragola fatto in casa senza gelatiera!

La ricetta è facile, veloce e con pochi ingredienti!!

Ingredienti:

600 gr di fragole fresche (pesate pulite a netto di scarti) io ho usato le favette di Terracina

400 ml di panna da montare fresca (io ho usato quella senza lattosio)

200 gr di latte condensato (io ho usato quello senza lattosio)

1 cucchiaio e mezzo di limoncello o di vodka

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Procedimento:

Lavate e asciugate le fragole, privatele del picciolo verde e tagliatele a pezzetti poi frullatele fino ad ottenere un composto liscio.

Accorpate nel succo di fragole il latte condensato ed il liquore e mescolate bene.

Nel frattempo montate la panna e versatevi dentro il composto di fragole.

Girate con movimenti lenti dal basso verso l’alto avendo cura di non smontare il composto fin quando non risulti omogeneo.

Infine versate il composto alla fragola in un contenitore ermetico.

Lasciate in freezer il gelato alla fragola per almeno 3-4 h, il tempo necessario che si addensi.

Se lo consumate entro le ore indicate sopra basta uscire  il gelato qualche minuto prima di servirlo, diversamente  se lo lasciate di più ad esempio lo consumate l’indomani tiratelo anche una mezz’oretta prima .

La parte alcolica è fondamentale per la giusta riuscita della ricetta perché evita che il gelato si congeli troppo. 

PS: Ne basta davvero una quantità minima e anche i bambini potranno mangiarlo.

 

 

INSALATA DI RISO VENERE CON FRAGOLE, ASPARAGI, RUCOLA E PETALI DI PARMIGIANO

 

Come avrete visto nelle precedenti ricette  mi piace usare la frutta in piatti salati,  oggi vi propongo un’alternativa alla classica insalata di riso, perfetta per questa stagione.

 “INSALATA DI RISO VENERE CON FRAGOLE,  ASPARAGI, RUCOLA E PETALI DI PARMIGIANO

 Vi assicuro che resterete come me estasiati e senza parole.

Un piatto leggero, sano, fresco e bello anche da presentare…cosa volere di più?

Per questa ricetta scegliete fragole non troppo mature, croccanti ed un po’ acidule.

Gli asparagi devono essere freschissimi perché verranno utilizzati a crudo.

 

 

Ingredienti per 4 persone:

280 gr di riso venere

20 fragole

1 mazzetto di asparagi 

50 g di parmigiano in petali

50 g di rucola

olio extravergine di oliva qb

sale qb

succo e scorza di 1 limone non trattato

 

Preparazione:

Lavate bene ed asciugate le fragole poi tagliatele in 4 parti.

Lavate ed asciugate gli asparagi, staccate con le mani la parte più dura e tagliate il resto prima in sezione a metà e poi in più parti.

Lavate molto bene anche la rucola e spezzatela grossolanamente a mano.

Versate in una ciotola la rucola, gli asparagi e le fragole, condite con olio, sale e limone.

Cuocete il riso in acqua salata, scolatelo ed unitelo all’insalata.

Completate con i petali di parmigiano e la grattugiata di scorza di limone.

 

Carpaccio di orata e frutta

Ho mangiato per la prima volta questo piatto preparato dalla mia pescheria di fiducia, era un carpaccio di spigola e non c’erano ne le fragole ne i mandarini cinesi.

Come sempre quando mi innamoro di un piatto devo assolutamente replicarlo e se possibile metterci del mio. Per questa ricetta ho utilizzato l’orata.

E’ un antipasto perfetto per chi come me ama il pesce crudo, dove viene aromatizzato con contrasti dolci e acidi.

Naturalmente per questa ricetta vanno rispettate le norme igieniche che prevedono o l’acquisto del pesce già abbattuto oppure un abbattimento domestico per poterlo mangiare  in tutta sicurezza e tranquillità.

 INGREDIENTI PER 4 PERSONE:

4 filetti di orata già abbattuti
10 more

10 fragoline

10 mirtilli

1 limone non trattato
5 Kumquat ( mandarini cinesi)
qb di olio evo
qb menta fresca
qb sale, pepe nero

 PROCEDIMENTO:

Spinate accuratamente il pesce, privatelo della pelle (se non siete pratici fatelo preparare dal vostro pescivendolo di fiducia come ho fatto io) poi fatelo abbattere e mettere sotto vuoto.

Tagliate il pesce a fette non troppo sottili con il coltello ben affilato e mettete i filetti a marinare con olio evo, una generosa grattata di limone e qualche foglia di menta fresca, coprite con la pellicola e riponete in frigorifero, se siete dei puristi del crudo usate la marinatura all’ultimo minuto.

Nel frattempo lavate e asciugate molto bene la frutta, tagliate a metà i Kumquat, le more e le fragole, disponete su ogni piatto le fettine di carpaccio di orata marinata, distribuitevi sopra un filo del suo olio aromatizzato succo di limone infine completate  il piatto con la frutta e il pepe nero macinato al momento.

Cookies con burro di arachidi cioccolata e noci pecan

Oggi arrivo con un’altra ricetta che vi conquisterà come ha conquistato noi, sono biscotti con ingredienti che noi adoriamo…burro di arachidi, cioccolata e noci pecan.

Golosi croccanti fuori e morbidosi dentro.

Ingredienti per 40 cookies:

250g di burro d’arachidi

200 g di farina 00

150g di zucchero di canna

100 g di gocce di cioccolato

100 g di noci tritate grossolanamente

50 gr di zucchero semolato bianco

2 uova medie

½ cucchiaino di vaniglia barbon in polvere

1 cucchiaino di lievito per dolci

Un pizzico di sale

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Procedimento:

In una bowl montate leggermente il burro d’arachidi con gli zuccheri,
unite le uova battute, la farina, il lievito e mescolate bene.
Aggiungete le gocce di cioccolato e le noci sminuzzate. Formate delle palline del peso di 28 gr. con le mani poi distribuitele ben distanziate circa 2 cm l’una dall’atra su una placca ricoperta con carta forno.

Appiattitele leggermente e fatele cuocere a forno preriscaldato statico a 200° per 10 minuti fino a doratura. Non di più perché raffreddandosi i cookies si induriranno.

 

 

Linzer Torte

E’ davvero da tanto tempo che volevo pubblicare sul blog  questa torta, un dolce austriaco, della città di Linz da cui prende il nome.

Consiglio di prepararla un giorno prima di gustarla così tutti i sapori si sono assestati.

Un dolce di fine pasto ma perfetto anche per la colazione o la merenda.

 

 

 

Ingredienti per uno stampo da 22 cm di diametro

200 g di farina “00”
120 g di burro
100 g di zucchero

100 g nocciole pelate e tostate
1 uovo medio intero (50g)
½ cucchiaino di cannella in polvere
½ di chiodi di garofano
½ scorza di limone non trattato
un pizzico di sale

280 g di confettura ai ribes rossi io ho usato quella ai lamponi, ma va bene anche mirtilli rossi o frutti di bosco
50 g di mandorle per la decorazione
q.b. di zucchero a velo

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Frullate le nocciole insieme a 30 gr di zucchero che avrete tolto dal totale complessivo dello zucchero per frolla, così facendo lo zucchero assorbirà tutto l’olio rilasciato dalle nocciole mentre vengono frullate.

Pestate al mortaio i chiodi di garofano fino a polverizzarli.

Affettate a lamelle le mandorle pelate.
Nella planetaria con il gancio “k” mescolate il burro, lo zucchero, la scorza di limone e il pizzico di sale.

Aggiungete l’uovo fino a farlo assorbire al composto.

Unite le farine setacciate, la cannella e i chiodi di garofano polverizzati. Mescolate fino ad ottenere un composto compatto ed omogeneo.

Formate un panetto rettangolare sottile, avvolgetelo nella pellicola e fatelo riposare in frigo per almeno 3 ore, meglio per tutta la notte.

Riprendete dal frigo la pasta e aspettate 5 minuti prima di lavorarla, in una spianatoia infarinata stendete ¾ dell’impasto con il mattarello fino a raggiungere uno spessore di 5-6 mm circa.

Imburrate ed infarinate uno stampo per crostata, foderate con la pasta stesa, eliminate quella in accesso sui bordi, riponetela in frigo con la frolla non ancora utilizzata.

Riprendete la tortiera dal frigo e bucherellate la pasta, stendevi sopra in modo uniforme la confettura.

Stendete la restante pasta circa dello stesso spessore della base, intagliate delle strisce larghe 1/1,5 cm e disponetele sulla confettura intrecciandole tra loro infine disponete sul bordo le mandorle affettate.

Cuocere in forno statico a 175° per circa 35-40 minuti.

Sfornate, lasciate raffreddare e spolverate le mandorle con lo zucchero a velo.

Crema di topinambur con merluzzo

E’ arrivato il momento dell’anno nel quale stiamo più attenti alla nostra alimentazione, la prova costume si avvicina, ci mettiamo a dieta e ci iscriviamo in palestra.

Questa di oggi è una ricetta perfetta per i buoni propositi, davvero gustosa e ricca di: probiotici, proteine, minerali, vitamine, fibre e fitonutrienti.

Provatela e fatemi sapere, a noi è piaciuta tanto. 

 

Ingredienti per 4 persone

500 g topinambur

300 g porri

250 g filetti di merluzzo

1 spicchio di aglio

Qb Foglie di Timo limonato

Qb Pan grattato

Qb olio extravergine d’ oliva

Qb coltura di alici

Qb sale

Qb pepe nero

Erba cipollina per la decorazione (facoltativa)

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Procedimento:
 spuntate i porri, puliteli, tagliateli a rondelle e lavateli.

Metteteli in una casseruola con un filo di olio e fateli stufare per 2-3’.

Pulite i topinambur e tagliateli a fette, aggiungeteli ai porri e ricopriteli a filo di acqua. Salateli e fateli cuocere per 20-25’.

Cuocete il merluzzo in una casseruola con un filo di olio, unite lo spicchio di aglio sbucciato e qualche rametto di timo limonato e cuocete dolcemente per 15’.

 Tostate il pangrattato con olio e colatura di alici.  

Frullate i topinambur ed i porri con un filo di olio, sale e pepe, fino a ottenere una crema liscia, leggermente emulsionata. Servite il merluzzo sulla crema di topinambur completando con il pangrattato tostato.

 

Cookies al burro e noci pecan

Se mi dovessero fare la famosa domanda “cosa vuoi fare da grande”?…risponderei senza indugio fare biscotti! Ahahah

A parte gli scherzi amo davvero biscottare, mi rende felice e mi rilassa.

I biscotti che vi propongo oggi sono golosamente ricchi di burro e se  siete amanti come me delle noci pecan li adorerete.

A casa mia hanno riscosso un enorme successo.  

 

 

Ingredienti per 35 biscotti

375 g di farina 00

250 gr di zucchero di canna scuro 

226 gr di burro 

175 gr di noci pecan

100 gr di zucchero semolato

1 Uovo grande + 1 tuorlo a temperatura ambiente

1 cucchiaino e ½ di vaniglia Bourbon del Madagascar

1 cucchiaino amido di mais

¾ cucchiaino bicarbonato di sodio

½ cucchiaino lievito per dolci in polvere

cucchiaino sale

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Preriscaldate il forno a 175°C e rivestite una teglia con carta da forno.

Distribuite uniformemente le noci pecan sulla teglia e cuocete a 175 °C per 3-5 minuti, sfornatele, tritatele e mettetele da parte non spegnete il forno.

Sciogliete il burro e lasciate che si raffreddi prima di aggiungere gli zuccheri, altrimenti potreste scioglierli e rovinare l’impasto.

Mescolate gli zuccheri con il burro fuso fino a quando non saranno ben amalgamati.

Aggiungete le uova e la vaniglia poi mescolate bene infine quindi mettete da parte.

Miscelate gli ingredienti secchi in una ciotola separata: la farina, l’amido di mais, il bicarbonato di sodio, il lievito ed il sale ed aggiungeteli gradualmente agli ingredienti liquidi.

Unite anche le noci pecan e mescolate fino a che non si sono ben accorpate all’impasto.

Formate delle palline da 18 gr posizionatele a distanza di 5 cm l’una dall’altra su teglie rivestite di carta da forno, schiacciate le palline appiattendole con i rebbi di una forchetta delicatamente e cuocete per 10-12 minuti a 175°C. Lasciate raffreddare completamente i biscotti sulle loro teglie prima di gustarli.

 

Castagnole alla ricotta aromatizzate all’arancia

Le castagnole insieme alle frappe/ chiacchiere sono i classici dolci di Carnevale.

Facilissime da fare, ci vuole davvero poco, molto soffici e golose.

 Questa è la variante con la ricotta, senza burro ne latte, infatti la loro morbidezza è data proprio dalla ricotta,

e andiamo alla ricetta:

 250 Gr di ricotta di mucca

200 gr di farina 00

50 gr di maizena

50 gr di zucchero semolato

8 gr di lievito per dolci

1 uovo

La scorza di una arancia non trattata

Olio di semi di arachidi

 Zucchero per la decorazione

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

in una ciotola capiente lavorate con la forchetta la ricotta e lo zucchero, amalgamateli per bene.

Unite l’uovo e continuate a lavorare.

 Grattugiate  la scorza dell’arancia e mescolate.

Unite anche  le polveri precedentemente setacciate, mescolate bene  sempre con la forchetta in modo da ottenere un composto omogeneo e privo di grumi.

Avvolgete l’impasto nella pellicola e fate riposare per circa 20 minuti.

Trascorso il tempo di riposo dividere l’impasto in 4 pezzi, formate dei filoni e tagliate dei piccoli tocchetti tutti di 15 gr ,se li pesate saranno  tutti uguali e cuoceranno nello stesso  tempo.

Avvolgete tra le mani i pezzetti di pasta fino a creare delle sfere lisce e compatte.

Scaldate l’olio  alla temperatura di 165°/ 170°.

Immergete e cuocete 6 castagnole per volta, mescolatele spesso con la schiumarola, cosi facendo si cuoceranno in modo omogeneo, cuocetele per 3 minuti.

Quando sono ben dorate, scolatele,  adagiatele sulla carta assorbente, passatele ancora calde nello zucchero  fino a che ne sono avvolte completamente.

Potete servirle anche calde sono strepitose!

 

 

Biscotti “Principe” fatti in casa

Oggi vi propongo una nuova ricetta di Biscotti: i Principe fatti in casa.

Ve li ricordate? Sono biscotti famosi in Francia, di origini Belga che in Italia  hanno spopolato negli anni ’80 e ’90.

Una leggenda metropolitana narra che il Prince Fourré prese il nome dall’allora 26enne principe del Belgio, amante del cioccolato e che questo biscotto gli permettesse di assaporare il gusto del cioccolato senza sporcarsi le dita.

Biscotti composti da  due dischi di golosa frolla burrosa ripieni di ganache al cioccolato. 

Per me sono i biscotti che compravo quando ero ragazzina negli autogrill, li adoravo, finalmente ho trovato la ricetta e mi è sembrato bello realizzarli a casa facendo felici tutti coloro che li hanno gustati.

 

 

 

Ingredienti per 6 persone:

250 g di farina 00

150 g di burro

70 gr di zucchero a velo  

20 g di polvere di mandorle

1 cucchiaino di vaniglia in polvere bourbon del Madagascar

1 tuorlo d’uovo

1 pizzico di sale

150 g di cioccolato fondente

75 g di panna fresca

 

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Procedimento:

Versate nella planetaria con gancio K la farina setacciata, la polvere di mandorle, lo zucchero ed il burro fuso (freddo).

Azionate la planetaria fino ad ottenere un composto sabbioso, aggiungete il tuorlo d’uovo ed impastate per creare un impasto omogeneo, spegnete e avvolgete l’impasto nella pellicola trasparente e lasciate riposare in frigo per 1 ora.

Preriscaldate il forno a 180°C.

Stendete l’impasto ad uno spessore di 0,5 cm e ritagliate dei dischi utilizzando una formina tonda scanalata di 6 cm di diametro, adagiateli su una teglia ricoperta con carta da forno.

Bucherellateli con cura con un piccolo stuzzicadenti di legno o con i rebbi della forchetta.

Mettete in forno per 12 minuti monitorando la cottura, i biscotti dovranno risultare dorati.

La ganache:

Sciogliete il cioccolato e la panna a bagnomaria, fatela raffreddare ed addensare. Aiutandovi con un cucchiaino spalmate  la crema  al centro di un biscotto poi adagiatevi sopra con cura un altro biscotto senza far traboccare il cioccolato. Ripetete l’operazione fino ad esaurimento dei biscotti.