Ormai è assodato, a me piace cucinare il pesce e le paste di Poggiolini si prestano e si sposano benissimo.

Anche questo primo piatto, preparato con il coccio o gallinella di mare come dir si voglia è ottimo da servire durante le feste natalizie.

Ingredienti per 4 persone

1 confezione di ravioli alle ortiche Poggiolini           https://www.pastafrescapoggiolini.com/

500 gr di coccio/ gallinella di mare

30 gr di capperi sotto sale

30 grammi di olive taggiasche denocciolate

100 grammi di datterini se non è stagione usate quelli in barattolo

200 grammi di passata di pomodoro

1 spicchi di aglio

Sale qb

Olio evo qb

Gambi di prezzemolo 2

Basilico qb

Procedimento:

Preparate il brodo:

lavate e tagliate la costa di sedano, la carota e la cipolla, riempite la pentola con 1 litro di acqua e fate cuocere a fuoco basso per un’ora, trascorso il tempo togliete le verdure e filtrate il brodo, tenetelo da parte.

Pulite e sfilettate il pesce, questo io lo faccio fare dal mio pescivendolo di fiducia.

Per il sugo: mettete aglio e olio in padella fate rosolare, aggiungete i pomodori, la passata di pomodoro,  i gambi del prezzemolo  e sfumate con il vino bianco, quando i pomodori hanno fatto una crema aggiungete il brodo vegetale, uno/due mestoli, e le carcasse dei pesci, fate cuocere per 40 minuti, quindi passate e filtrate, rimettetela sul fuoco per farla addensare.

In una padella mettete olive taggiasche, capperi e qualche pomodorino, olio evo, cubettate i filetti di coccio e fate rosolare mettendo in infusione il basilico, il pesce deve essere appena scottato.

Nel frattempo fate cuocere i ravioli per il tempo riportato in confezione quindi scolateli e metteteli nella padella con il coccio, girate la pasta aggiungete il sugo di coccio qualche foglia di basilico ed impiattate.

Questo slideshow richiede JavaScript.