“Pentole & Pennelli” è il mio diario dove racconto con le mie ricette, le mie esperienze vissute cariche di tradizioni, di ricordi, di curiosità, di viaggi e di sperimentazione. Questa ricetta ne è l’esempio…la prima volta l’ho gustata a Siena, oggi ve la propongo con l’aggiunta di guanciale.

Si è trasformata in un piatto molto richiesto a casa mia… eseguito con ingredienti semplici che fanno convivialità.

Ingredienti per 4 persone:

500gr Pici Poggiolini Pasta fresca

500 gr di cavolo nero

100 gr di pane sciapo sbriciolato grossolanamente

Sale e pepe q.b.

2 spicchi d’aglio

1 peperoncino

Vino bianco qb

Olio extra vergine d’oliva

Preparazione:

Lavate e tagliate il cavolo nero, togliete i gambi, lasciate solo le foglie verdi più scure.

 Sbollentatelo per 3-4 minuti, scolatelo, strizzatelo bene e ripassatelo in una padella con olio, aglio e peperoncino.

Tagliate il guanciale a strisce e fatelo rosolare in una padella senza l’aggiunta di olio poi sfumate col vino bianco, quando sarà croccante metà lo unite al cavolo nero e l’altra metà lo mettete da parte per la decorazione.

Preparate le briciole di pane o come diciamo noi in Sicilia: a“muddrica atturrata”. Ovvero, in una padella fate rosolare l’olio, l’aglio e una punta di peperoncino poi unite la mollica di pane, mescolate bene fino a quando le briciole diventeranno croccanti.

Mettete a cuocere i pici nell’acqua dove avete sbollentato il cavolo, rispettando i tempi di cottura.

Scolateli, uniteli al cavolo nero, al guanciale ed infine mescolate.

Unite le briciole, mescolate ed impiattate, su ogni piatto adagiate il guanciale croccante che avete messo da parte.

Questo slideshow richiede JavaScript.