Clafoutis di ciliegie

Il clafoutis, è un dolce di facile preparazione, cotto al forno, composto da ciliegie nere annegate in una pasta simile a quella delle crêpes.

Molte fonti dicono che l’origine del clafoutis risalga a tempi molto antichi, nella regione del “Limousin” che vanta avere le ciliegie più belle e succose della Francia.

Alcune fonti dicono che la parola Clafoutis derivi da clafir che significa guarnire o riempire; altre invece dicono che il nome derivi dal latino clavum figere che significa conficcare un chiodo riferendosi al modo in cui le ciliegie vengono piantate nell’impasto.

Nel tempo sono nate tante varianti con molti frutti e ne sono state fatte anche versioni salate.

Ne esistono più versioni: con il burro ed il latte oppure con la panna ed il latte. Quella di oggi e l’ultima versione che preferisco di più.

Ingredienti per 2 cocotte monoporzione:

200 g di ciliegie

70 ml di panna fresca

35 ml di latte

34 g di farina 00

30 g di zucchero

1 uovo

Burro qb per imburrare gli stampi

Zucchero a velo qb

Sale un pizzico

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

Lavate le ciliegie, asciugatele, eliminate il picciolo e snocciolatele, le fonti dicono che la versione originale vorrebbe la ciliegia non snocciolata per non far disperdere il succo nella preparazione, ma io la trovo poco funzionale.

Distribuite le ciliegie negli stampi.

Con le fruste elettriche lavorate la farina con lo zucchero, l’uovo, la panna, il latte ed il pizzico di sale fino a ottenere una pastella liscia e omogenea.

Versatela sopra le ciliegie e cuocete i clafoutis in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti. Serviteli tiepidi, spolverizzate con zucchero a velo. 

Lascia un commento