Anelletti al forno di casa mia

Naturalmente non ho l’ardire di definire questa ricetta ” Anelletti al forno alla palermitana”, quella che vi propongo  è la versione di casa mia  che ho sempre mangiato cucinata dalla mia mamma.

E’ il piatto della domenica ed anche di quelle passate al mare, oltre le teglie di anelletti al forno si portano innumerevoli fettine di cotolette fritte, uova sode e anguria.

Ho molti ricordi di quando era piccola, siamo negli anni ‘70, in famiglia le varie sorelle e cognate si dividevano i compiti: chi preparava la pasta al forno, chi le cotolette, chi le uova sode, chi pensava all’insalata di pomodori, poi c’era chi si occupava del beveraggio e chi dell’anguria.

Caricate sedie, tavolini pieghevoli ( i tavolini avevano la scacchiera della dama) ombrelloni, stuoiette e via si partiva per la pineta di San Vito lo Capo che poi pineta non è ma è un bosco di eucalpiti, ubicato prima della spiaggia che ci permetteva di poter riposare e giocare  per il tempo post “pranzettino leggero”… ah! che  bellissimi ricordi.

Ma torniamo a noi e alla nostra ricetta:

dosi per 4 persone:

320 gr di anelletti siciliani io ho usato la “pasta Poiatti”

400 grammi tritato (misto: manzo-maiale)
1 cipolla rossa di tropea
300 gr di passata di pomodoro
1 foglia di alloro
200 grammi di piselli
Olio extra vergine d’oliva qb
½ bicchiere di vino rosso

100gr di tuma o Primo sale siciliano fresco

80 gr di caciocavallo grattugiato

2 uova sode

 Pangrattato

 Sale qb

 pepe qb

 noce moscata qb

Questo slideshow richiede JavaScript.

Preparazione:

in un tegame fate rosolare con l’olio la cipolla tritata  per 2-3 minuti, a fuoco dolce , aggiungete la carne e fate rosolare ancora per qualche minuto, sfumate con il vino poi aggiungete i piselli quindi la passata di pomodoro, l’acqua, il sale ed il pepe infine abbassate la fiamma e fate cuocere per 1 ora.

Lavate e tagliate cubetti la melanzana poi friggetela in abbondante olio di semi e adagiate i cubetti sulla carta assorbente.

Fate cuocere gli anelletti in acqua salata, 5 minuti prima della fine cottura scolateli e metteteli direttamente nel tegame con il sugo oramai pronto, mescolate ed aggiungete il caciocavallo grattugiato, il primo sale a cubetti e le melanzane.

Imburrate la teglia e spolveratela con il pangrattato, versate metà degli anelletti e appianateli per tutta la teglia, adagiate le uova sode affettate e versate il resto degli anelletti. Livellate la superficie in modo da distribuire equamente il tutto e spolverate con il restante caciocavallo e pangrattato, infine cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 40 minuti.

Lascia un commento