Questo piatto fa parte della tradizione di famiglia di mio marito, un piatto del cuore e della memoria che nonna Concetta preparava ai suoi nipoti, di origine contadina semplice e ricco di sapori.

Nonna Concettina serviva lo stufato con il caciocavallo pugliese, io lo servo con il parmigiano.

Ricetta per 4 persone

 Una verza

 4 fette alte 1,5 cm di pancetta tesa e dolce

1 spicchio d’aglio rosso

2 pomodorini ciliegini

sale q.b.

olio evo q.b.

 200 ml acqua calda

50 gr di parmigiano grattugiato

Semi di finocchio 1 cucchiaio da tavola abbondante.

 

Preparazione

Ho pulito la verza, l’ho Affettata e lavata.

In un tegame ho fatto imbiondire con un filo d’olio l’aglio e due pomodorini quindi

ho aggiunto la verza, il sale e l’acqua calda, prima di coprire ho dato una mescolata ed abbassato la fiamma.

Ho tolto la cotenna alle fette di pancetta e divise a metà, le ho unite alla verza, aggiunto i semi di finocchio, ricoperto e fatto cuocere per 50 minuti mescolando di tanto in tanto.

 all’occorrenza aggiungo altra acqua calda.

Una volta cotta ho servito con olio evo ed una generosa spolverata di parmigiano.

Questo slideshow richiede JavaScript.