Sono dolcetti facili da realizzare, si conservano per 3-4 giorni nei contenitori ermetici. 

A casa mia la cena finisce sempre con la stessa domanda: “cosa c’è per dolce?”

Quando non ho molto tempo, le rose del deserto sono il dolce che utilizziamo per chiudere la cena… poi l’indomani, le utilizziamo per la colazione.  Prendono il nome dagli aggregati di cristalli di gesso, chiamati appunto:” Rose del deserto”  che si trovano nei paesi desertici.
Le ho realizzate aggiungendo all’impasto di base le gocce di cioccolato.

 

Ingredienti:

150gr burro

150gr zucchero di canna semolato

100 gr di farina di mandorle

100 gr di i corn flakes

130 gr di farina 00

40gr di fecola di patate

2 uova

1 bustina di levito per dolci

1 cucchiaino estratto di vaniglia

80gr di gocce di cioccolato fondente

250 gr di corn flakes per la copertura

 

Preparazione:

Ho lavorato con le fruste elettriche il burro morbido con lo zucchero di canna e l’estratto di vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso.

Ho aggiunto le uova, una alla volta, poi ho amalgamato ed incorporato le farine precedentemente setacciate, infine con la leccarda, ho unito la farina di mandorle, i corn flakes macinati e le gocce di cioccolata.

Ho fatto riposare l’impasto in frigorifero per 30 minuti. 

Trascorso questo tempo, ho ripreso l’impasto e con le mani inumidite, ho fatto delle pallette della dimensione di una noce che ho schiacciato ripassandole sui corn flakes che precedentemente ho messo in un vassoio.

Ho sistemato i dolcetti sulla placca rivestita di carta da forno, li ho distanziati circa 4-5 cm per evitare il contatto tra di loro dopo la cottura.

Li ho fatti cuocere in forno già caldo a 180° per circa 15-17 minuti affinché abbiano raggiunto una leggera doratura.

Ho sfornato le rose del deserto, le ho fatte freddare completamente e le ho spolverate con lo zucchero a velo.

Questo slideshow richiede JavaScript.