Un po’ di storia:

Il Parfait di mandorle è un semifreddo tipico del Palermitano, il nome è di derivazione francese

“ il perfetto di mandorle” , già conosciuto dal 1894,  fa riferimento ad un semifreddo fatto con lo sciroppo di zucchero, uova e panna.

Le fonti letterarie attribuiscono la paternità di questo dolce a due chef siciliani: Francesco Paolo e Salvatore Cascio che lo presentarono per La prima volta negli anni 60 in occasione di un grande ricevimento in un ristorante di Monreale con il nome Ali’ Pascià.

La ricetta che vi propongo è una rivisitazione di quella che mi fu data da un noto pasticcere di Trapani, ormai scomparso.

É un dolce di facile esecuzione che nel mio freezer non manca mai!

Ingredienti:

Panna fresca: 500 g

Panna vegetale: 250 g

Zucchero a velo: 150 g

Mandorle pelate: 200 g

Uova: 2 intere e 3 rossi

Per la decorazione:

Panna fresca da montare: 200 ml

Zucchero a velo: 10 g

Cioccolato fondente: 150 g

Procedimento

Tostate in forno le mandorle, quando saranno fredde tritatele a granella con un pizzico di zucchero;

separate i rossi dagli albumi, lavorate i rossi con lo zucchero fino a renderli spumosi;

montate gli albumi  a neve ferma e le due panne;

iniziate ad accorpare il tutto, lo zabajone con la granella di mandorle, pian piano con una leccarda e con movimento dall’alto verso il basso, unite la panna.

Foderate con la pellicola lo stampo che avete scelto, versate il composto e mettetelo in freezer per almeno 4 ore.

Per la cioccolata calda

Sciogliete in un pentolino il cioccolato insieme a 100 ml di panna, mescolate fino ad ottenere una salsa lucida, versatela calda sul parfait.

Se volete decorare il parfait prima di servirlo come ho fatto io, montate i restanti 150 ml di panna con un cucchiaio di zucchero a velo, con una siringa per dolci fate la decorazione che più vi piace.

Questo slideshow richiede JavaScript.