Ingredienti:
Latte 200 gr
burro 25 gr
farina 00 125 gr
lievito 6 gr
uovo 2
zucchero 20 gr
sale un pizzico

Preparazione
fate sciogliere in un pentolino il burro a fuoco molto basso e lasciate intiepidire.
Nel frattempo dividete gli albumi dai tuorli.
Versate i tuorli in una ciotola e sbatteteli con una frusta a mano o elettrica, unite il burro fuso a temperatura ambiente ed il latte a filo, continuate a mescolare con la frusta finché il composto non risulterà chiaro.
Unite il lievito alla farina e setacciate tutto nella ciotola con il composto di uova, amalgamate il tutto sempre con la frusta.
Ora montate gli albumi, con le fruste elettriche, versando poco alla volta lo zucchero, quando saranno bianchi e spumosi, con una leccarda, incorporateli delicatamente al composto di uova, con movimenti dall’alto verso il basso, per evitare di smontarli.
Fate riposare il composto almeno mezz’ora, o anche più, durante la quale la farina si idrata e gli eventuali piccoli grumi si sciolgono.
Usate una padella antiaderente, che non necessita di essere unta, diversamente ungetela poco, scaldatela e versate 2-3 cucchiai del composto per ogni pancake: appena versato, il composto si allargherà in un disco, cuocete il pancake per 1-2 minuti, quindi voltatelo, quando il bordo inizia a rassodarsi, doratelo sull’altro lato, e via nel piatto.
Potete versare del succo d’acero come vuole la tradizione Americana o accompagnare con della panna o della crema di cioccolata, dello yogurt con la frutta fresca di stagione o con confetture.
Il composto si conservare in frigo ben coperto con pellicola, si mantiene bene addirittura un paio di giorni, se domattina volete servire pancake a colazione, preparate il composto questa sera, al momento di usarla, vi basterà dare una mescolata per renderla nuovamente omogenea.

pan-cache