Questa ricetta è un classico della cucina siciliana ed in ogni casa siciliana esiste una ricetta diversa.

Oggi vi propongo la versione di mia madre ed io ho apportato qualche modifica, aggiungendo il peperone che nella ricetta della mia mamma non c’è mai, infatti per lei la caponata è soltanto di melanzane… la versione col peperone è un’altra storia.

Invece a me piace unire i due ortaggi… trovo che il peperone unito alla melanzana esalti il piatto dando un pizzico di carattere in più.

 

Melanzane lunghe nere 7

Cipolle di tropea 3 grandi

Olive verdi snocciolate 20

Olio evo qb

Olio di arachidi per friggere le melanzane mezza bottiglia

Passata di pomodoro ½ bottiglia

Carote due

Sedano 4 coste

Aglio 2 spicchi

Zucchero 2 cucchiai

Aceto 2 bicchieri

Origano qb

Capperi 2 cucchiai

Sale qb

Mandorle tostate 150 gr

 

Preparazione:

Tagliate a dadi le melanzane, mettetele sotto sale per 15 minuti, sciacquatele, asciugatele e friggetele.

Mettete in un tegame olio evo, le cipolle affettate, le carote affettate e le coste di sedano tagliate, fate rosolare per bene quindi unite i peperoni anche questi precedentemente lavati e tagliati a tocchetti.

Fate cuocere ed unite la passata di pomodoro, le olive verdi snocciolate e continuate la cottura a fuoco lento

Quando il tutto è cotto, unite le melanzane fritte, l’aceto e l’origano.

Nel mortaio pestate l’aglio e unitelo al tutto, aggiungete lo zucchero e fate cuocere per altri 10 minuti.

Per ultimo unite le mandorle tostate e tritate in maniera grossolana. Servitela fredda, meglio dopo uno, due giorni.

Questo slideshow richiede JavaScript.